Parlano di Noi! Oikos incontro con Galimberti 9 Maggio

La parola ai giovani, Umberto Galimberti a Palazzo Ducale

Galimberti web 1

 

Le problematiche dei giovani, il ruolo dei docenti, della scuola, dei genitori nell’approccio educativo e come si rapportano gli uni con gli altri. Di questo e molto altro si parlerà mercoledì (9 maggio) in sala Tobino a Palazzo Ducale alle 9,15, nel corso della conferenza intitolata La parola ai giovani tenuta dal noto filosofo e psicoterapeuta, nonché collaboratore di Repubblica Umberto Galimberti.

L’incontro – rivolto agli studenti del territorio ma aperto a coloro che sono interessati alle tematiche trattate – è promosso dalla Provincia e dal Comune di Lucca, dall’associazione di promozione sociale Oikos, dal Cantiere Giovani, dal centro territoriale per l’inclusione dell’Isi N. Machiavelli.
“Ai giovani – dice Galimberti in un’intervista su Orizzonte Scuola – vorrei dire una cosa. Non dimenticate che il futuro è vostro, è nelle vostre mani. Non dovete chiedere a noi grandi cosa fare. Certo, vi trovate in una società veramente scadente… Non so quali siano le strategie, però non dimenticate che il futuro è vostro. Questa forza la dovete interiorizzare psicologicamente, non è una situazione di passività: il futuro dovete farlo vostro e spero che sappiate operare le scelte giuste. Ma conoscere è la base per scegliere, perché, se non so niente, scelgo a caso: la conoscenza è la condizione per scegliere e i più colti sono anche i più liberi. In ogni caso la conoscenza è la prima condizione per la libertà: non si è liberi se non si ha conoscenza”.
E’ in questa direzione che le attività dei promotori si muovono, offrendo agli adolescenti e ai giovani opportunità di formazione, di educazione e di aggregazione, nei contesti più disparati, così come disparati sono i luoghi in cui i giovani agiscono. “Occasioni come l’incontro con una mente illuminata come il professor Galimberti – commentano il presidente della Provincia Luca Menesini e il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini – sono utili sia per allargare gli orizzonti e le prospettive dei ragazzi sul loro futuro, ma anche sui comportamenti abituali, sia per offrire chiavi di lettura e vie d’uscita ai problemi che si presentano in un periodo molto delicato della loro vita, denso di amicizie, nuovi incontri, nuove esperienze e fondamentale per la loro crescita umana e professionale”.
L’incontro con Umberto Galimberti servirà anche per capire come possano essere sviluppati i progetti come quello del Cantiere, promosso dalla Provincia di Lucca o i Club Job di Oikos congiuntamente al Comune di Lucca e alla Conferenza dei Sindaci della Piana di Lucca, così come le tante iniziative promosse dalle scuole, in modo da risultare più incisivi nel colmare quel vuoto interiore che i giovani sembrano portarsi dietro senza trovare niente per riempirlo di aspettative, valori, prospettive di impegno.
Quel vuoto di futuro che, dice Galimberti: “È sintomo di mancanza di scopo; mancanza di risposte ai perché; svalutazione di tutti i valori. Sebbene la storia vada avanti grazie alla svalutazione di alcuni valori e alla rivalutazione di altri, il futuro non è più percepito come una promessa, ma come una minaccia, è imprevedibile. I giovani si chiedono: perché mi devo impegnare? Perché mi devo dare da fare se il futuro non mi promette niente?”.
Si tratta di questioni importanti che sarà possibile approfondire alla presenza del professor Umberto Galimberti nell’incontro in programma a Palazzo Ducale.

Link articolo LuccaInDiretta:

http://www.luccaindiretta.it/dalla-citta/item/117626-la-parola-ai-giovani-umberto-galimberti-a-palazzo-ducale.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *